Le zone ergonomiche promuovono il benessere e la produttività (Italiano)

Ergonomic Work Zones

I livelli di flessibilità del lavoro odierni implicano la necessita di organizzare il proprio spazio di lavoro con attenzione su comfort,per garantire i massimi livelli di comfort, benessere e produttività. L’utilizzo delle zone di lavoro ergonomiche può aiutare gli impiegati a posizionare strategicamente attrezzature e strumenti in qualsiasi spazio di lavoro, in modo da ridurre il rischio di lesioni e massimizzare i propri risultati.

Come utilizzare le zone di lavoro ergonomiche

Zone di lavoro ergonomiche

Prima di tutto, ci si deve assicurare di di lavorare mantenendo una postura neutra, così da ridurre qualisasi tensioni fisica, sia da seduti che in piedi, e prevenire i disturbi cronici, come il dolore lombare diffuso.

Zone di lavoro ergonomiche da sedutiPostura neutra da seduti

Assicurarsi di non starte seduti e ripiegati in avanti o sporfondati sulla sedia. I piedi dovrebbero stare piatti sul pavimento, i gomiti poggiare comodamente sui braccioli e i polsi essere rilassati sulla tastiera. Si percepiscono fastidi o affaticamento alla fine della giornata? Probabilmente non si sta seduti in una posizione neutra.

Zone di lavoro ergonomiche in piediPostura neutra in piedi

Quando si sta in piedi, la pianta di entrambi i piedi dovrebbe essere appoggiata al pavimento e, di preferenca, sarebbe bene utilizzare un tappetino anti-fatica e scarpe comode. Le gambe devono essere dritte e i gomiti rimanere ad un angolo di 90 gradi. I polsi devono poggiare comodamente sulla tastiera e la testa mantenuta centrata rispetto alle spalle.

Qualsiasi impiegato ora puo configurare i propri spazi di lavoro seguendo le regole delle ergonomia a zone.

Zona di lavoro ergonomica 1Zona di lavoro ergonomica 1

La zona 1 è la zona di lavoro principale. Gli oggetti fondamentali per il lavoro dovrebbero essere posizionati a portata di mano, in modo da poter mantenere una postura neutra. Posizionare gli oggetti di uso frequente nella Zona 1, dove sono più facilmente accessibili, contribuisce a ridurre le tensioni fisiche e migliorare la propria produttività.

Articoli di uso comune della Zona 1:
Monitor o laptop
Tastiera e mouse
Bloc notes
Penne

Distanza ideale dall’utilizzatore: 30-40 centimetri.

Zona di lavoro ergonomica 2Zona di lavoro ergonomica 2

La Zona 2 include gli oggetti usati meno frequentemente rispetto a quelli della Zona 1. Disposti orizzontalmente sulla scrivania o verticalmente sopra la scrivania, gli oggetti della Zona 2 dovrebbero essere raggiungibili con una leggera estensione del braccio.

Articoli di uso comune della Zona 2:
Cellulare
Bevande
Materiale di consultazione

Distanza ideale dall’utilizzatore: 20-30 centimetri in verticale o 40 centimetri in orizzontale.

Zona di lavoro ergonomica 3Zona di lavoro ergonomica 3

La zona 3 include oggetti a cui si deve accedere raramente e richiede un allungo significativo che potrebbe causare sollecitazioni e lesioni. Si consiglia pertanto di valutare con cura cosa collocare in questa zona.

Articoli di uso comune della Zona 3:
Lampade
Piante
Cornici fotografiche
Borse
Altri oggetti raramente necessari durante la giornata

Distanza ideale dall’utilizzatore: 70 centimetri.

Alcuni luoghi di lavoro hanno una quarta zona, che include documenti e schedari utilizzati di rado e a cui dipendenti possono accedere allontanandosi dalla postazione di lavoro.

Connessione tra zone di lavoro ergonomiche e produttività

Produttività dell'area di lavoro

La progettazione di uno spazio di lavoro che consenta di ottenere le massime prestazioni incorpora i principi dell’ergonomia cognitiva. Gli ambienti di lavoro progettati tenendo conto dell’ergonomia cognitiva favoriscono:

  • Concentrazione, memorizzazione, processo decisionale e apprendimento
  • Prestazioni lavorative
  • Riduzione errori umani
  • Elaborazione cognitiva
  • Meno interruzioni e minor sovraccarico di informazioni

Uno spazio di lavoro creato con zone di lavoro ergonomiche è generalmente ben ordinato e organizzato. Quando gli oggetti sono disposti con cura, c’è meno disordine, il che favorisce le prestazioni cognitive. Una scrivania ordinata che permette di trovare rapidamente i documenti di cui si ha bisogno e gli strumenti necessari, incrementa la produttivita giornaliera.

Benessere fisico e psicologico. Il dolore è fonte di distrazione e può diminuire la concentrazione quando si svolgono compiti cognitivi. Di conseguenza, può contribuire a ridurre la produttività e ad aumentare il numero errori.

Aggiungi ergonomia in qualsiasi spazio di lavoro

L’implementazione di zone di lavoro ergonomiche consente ai responsabili di promuovere la salute, la produttività e l’efficienza dei propri dipendenti. Per saperne di più sui vantaggi dell’ergonomia e sui nostri principali suggerimenti ergonomici, visita il sito www.ergotron.com/ergonomics.